Back to Top

prima div. M 20.21

5x1000

 

Parziali (17/25-11/25-6/25)

Turris Cetilar Pisa:  Ceccanti, Farnesi (K), Franchini, Franconi, Lupetti, Macchia, Maggiorelli, Manzini, Gagliardi, Romagnoli, Savani, Vatteroni. All. Volk

Come già avvenne all’andata, Mercoledi scorso a Livorno contro il Volley Tomei, i nostri ragazzi hanno perso di misura con il punteggio di 3 a 2 con onore, poi appena il tempo di un allenamento e sabato sera di nuovo un incontro, in trasferta sul campo del Volley Migliarino dove abbiamo ripreso a macinare punti.

La gara è scivolata via con i biancoverdi concentrati al raggiungimento del miglior punteggio nel minor tempo possibile...e così è stato fin dall’inizio.

Mettendo in campo buon gioco e attenzione, Volk è riuscito a ruotare tutta la rosa.

Il destino ora è nelle nostre mani, solo vincendo le prossime tre gare la squadra è certa matematicamente dei play-off.

Il cammino non sarà facile perché sulla strada dei nostri ragazzi, ci sono da affrontare due temibili trasferte a Pontremoli e San Vincenzo, intervallate dall’ultima partita in casa del 22 di Aprile ore 17,30.

DAI …RAGAZZI un “caldo” mese di Aprile ci aspetta …DOBBIAMO FARCI TROVARE PRONTI

 

(25/12-25/17- 25/16)

Turris Cetilar Pisa:  Ceccanti, Farnesi (K), Franchini, Franconi, Lupetti, Passerotti, Maggiorelli, Manzini, Gagliardi, Romagnoli, Savani, Vatteroni. All. Volk

Come previsto…ma non scontato, i nostri ragazzi si sono imposti con un punteggio rotondo sul Volley Rosignano, squadra giovane ma ancora troppo inesperta e acerba in alcuni fondamentali.

La partita è servita a cementare il gruppo che pur alternandosi sul campo, non ha mai dato senzazione di perdere le redini della partita, infatti Volk aveva chiesto ai ragazzi la massima concentrazione per portare a casa il risultato senza lasciare nessun set agli avversari.

Un plauso và al numeroso pubblico presente sempre corretto e caloroso…compresa Tequila, la cagnolina mascotte della squadra.

Ora però i biancoverdi  pisani sono attesi ad un appuntamento fondamentale per l’accesso ai play-off di fine campionato.

Mercoledì 21 Marzo alle ore 21,15 giocheranno sul difficile parquet di Livorno contro il Tomei, squadra che viaggia in classifica ad un solo punto di distanza dai nostri.

All’andata vinsero proprio i livornesi per 3 a 2 al CEP, questa è stata l’unica sconfitta patita fino ad ora dai nostri ragazzi in casa, speriamo di rendergli “pan per focaccia”.

E ORA …TUTTI A LIVORNO, IN BOCCA AL LUPO RAGAZZI!

Parziali: 25-11; 22-25; 19-25; 20-25

Grandi Turris: M. Bedini, M. Bella, F. Cannelli, M. Croatti, D. Dorigo, A. Fiorini, D. Gentile, A. Michelini, P. Neri, A. Oddo, M. Rossi, S. Samminiatesi, L. Virdichizzi. 1° Allenatore: M. Ceccanti. 2° Allenatore: A. Volk. Dirigente A. Samminiatesi.

 

Dopo un primo set giocato alla grande dalla Grandi Turris, che ha letteralmente strapazzato la Opem, è iniziata la fase di declino. I padroni di casa hanno retto bene anche per quasi tutto il secondo set stando sempre in vantaggio fino alle fasi finali, poi, all’improvviso, si sono smarriti e non sono più riusciti a tener testa ad una squadra tutt’altro che irresistibile. Inspiegabilmente i ragazzi pisani hanno perso la capacità di costruire un gioco decente, complice sicuramente un calo di qualità nelle ricezioni. Nella pallavolo chi riceve male, non permette al palleggiatore di creare un gioco vario, spumeggiante ed efficace. E così è stato per il terzo ed il quarto set. Forse la condizione fisica comincia a perdere i colpi e facilmente gli atleti perdono lucidità. Comunque sia, la Grandi Turris aveva tutte le carte in regola per far suo l’incontro. Purtroppo, come spesso è accaduto anche nel recente passato, un calo fisico o un calo di concentrazione hanno compromesso l’incontro.

 

 

Parziali: 25-20; 25-17; 26-24

Dream V. Fucecchio:

Grandi Turris: M. Bedini, M. Bella, F. Cannelli, M. Croatti, D. Dorigo, A. Fiorini, D. Gentile, A. Michelini, P. Neri, A. Oddo, M. Rossi, S. Samminiatesi, L. Virdichizzi. 1° Allenatore: M. Ceccanti. 2° Allenatore: A. Volk. Dirigente A. Samminiatesi.

 

Come da pronostico, contro la prima della classe niente ha potuto la Grandi Turris che, nonostante si sia battuta come una leonessa, non ha avuto dalla sua la caratura tecnica necessaria per contrastare una squadra destinata alla promozione. Eppure i ragazzi pisani ce l’hanno messa tutta, soprattutto nell’ultimo set quando, con un pizzico di fortuna in più, lo avrebbero potuto conquistare. Da quello che si è visto in campo, comunque, e nei limiti dettati dagli aspetti tecnici, la squadra pisana ha dimostrato di essere in salute e che potrebbe fare risultato nel prosieguo di campionato contro formazioni più alla sua portata.

 

Parziali: 37-35; 25-17; 21-25; 24-26; 21-19

Grandi Turris: M. Bedini, M. Bella, F. Cannelli, M. Croatti, D. Dorigo, A. Fiorini, D. Gentile, A. Michelini, P. Neri, A. Oddo, M. Rossi, S. Samminiatesi, L. Virdichizzi. 1° Allenatore: M. Ceccanti. 2° Allenatore: A. Volk. Dirigente A. Samminiatesi.

Anderlini Gelatiamo: D. Kolev, L. Castellani, M. Bonetti, D. Giuriati, F. Trianni, G. Cassandra, D. Borsi, M. Andreoli, R. Raimondi, M. Maletti, F. Bombardi, A. Gilioli, E. Calosi, G. Lodi

 

Dopo una estenuante partita, la Grandi Turris si porta a casa due punti insperati a danno di una Anderlini Gelatiamo, che occupa un posto di gran lunga più alto in classifica, ma che non è riuscita a domare una quadra che ha fatto cose grandiose. Indipendentemente dai risultati finora ottenuti, infatti, la squadra pisana sta migliorando partita dopo partita. Dopo un primo set combattuto, come non si vedeva da tempo, il secondo è corso via molto facilmente per i padroni di casa, come se gli ospiti avessero già ceduto le armi. Nel terzo e nel quarto però i Modenesi si sono risvegliati pareggiando i conti, Nel quinto set poi, la carica agonistica dei padroni di casa e la loro voglia di fare punti a tutti i costi ha prevalso sulla caratura tecnica e, dopo un altro estenuante parziale, si sono aggiudicati l’incontro. Una Grandi Turris dunque in salute che, nonostante le sconfitte patite con squadre alla sua portata, ha dimostrato di poter anche competere con formazioni di gran lunga superiori come caratura tecnica. Speriamo che questo incontro sia il preludio di una rinascita e di vedere altre partite da incorniciare.

 

 

Save
Cookies user prefences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
cookie
Questo sito web utilizza i cookie Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.